Alberto Pandolfo

Consigliere comunale di Genova – Vice Presidente della Com. Bilancio e Patrimonio del Comune

Interrogazione sullo stato di avanzamento lavori delle principali opere a salvaguardia del territorio

Lascia un commento

E’ noto quanto sia prioritario agire in molto coordinato e su obiettivi comuni, contro i rischi idrogeologici e il dissesto per la salvaguardia del nostro territorio.

Nel solco dell’azione energica in termini di risorse e decisione, già condotta da questa Amministrazione comunale e dal Governo nazionale, ritengo che non si possa perdere un attimo di tempo, considerando il prezzo troppo alto che la città ha già pagato in due principali, tristi e recenti occasioni (quella del 2011 e quella del 2014) per concedersi di mettere in discussione opere strategiche, finanziate o addirittura cantierate.

Cantiere Bisagno1

Due anni fa condannai chi tentava di distogliere i fondi del “Piano Città” (utili oggi per lo Scolmatore del Fereggiano) dal nostro Comune a favore di un  un centro sportivo e un parco urbano attrezzato a Molfetta.

Poi l’azione o l’in-azione di altri Enti, volte alle lungaggini burocratiche, che hanno rallentato i lavori.

E ancora voci sparse di chi, coi lavori ha delle indubbie situazioni di disagio, che andranno limitate affinché i lavori possano procedere con rapidità e la miglior qualità, ma sono imparagonabili difficoltà rispetto alle priorità di decine di migliaia di persone che vivono ancora oggi situazioni di potenziale pericolo e di cui noi siamo chiamati a occuparci.

Superate le tortuosità, a questo punto di ogni genere, che possono ostacolare il corso dei lavori, considerando che siamo la città che ha avuto i maggiori investimenti in Europa contro il rischio idrogeologico, non resta, che il “tempo dei fatti”.

Fra i nostri compiti, quelli del Consiglio comunale, quello di vigilare su quanto programmato e stabilito come priorità per la nostra città.

Per questo chiedo alla Giunta:

qual è lo stato di avanzamento delle principali opere avviate e in partenza nel frangente che ci separa dalla fine 2015 per la prevenzione e la difesa del territorio, nello specifico:

  • lo stato del procedere dei lavori dello Scolmatore del Fereggiano;
  • lo stato del procedere dei lavori della Copertura del Bisagno;
  • lo stato di fatto sullo Scolmatore del Bisagno.

Inoltre desidero conoscere, a livello di indirizzo politico, come l’amministrazione intenda reagire rispetto a possibili fermi di natura prevedibile.

Autore: albertopandolfo

Ingegnere, Segretario provinciale del PD di Genova, Consigliere comunale di Genova, Vice Presidente della 3° Com. Bilancio del Comune.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...